Menu
Utente
Carrello

0

Vicenza, la nostra terra. (Breve guida local)

Vicenza è la città che ha ospitato Andrea Palladio e che lui ha omaggiato con alcune immense opere di architettura rinascimentale, che avevano anche lo scopo di mettere un po’ di ordine in una città costruita in epoche diverse

Vicenza, la nostra terra. (Breve guida local)
  • Vicenza è la città che ha ospitato Andrea Palladio e che lui ha omaggiato con alcune immense opere di architettura rinascimentale, che avevano anche lo scopo di mettere un po’ di ordine in una città costruita in epoche diverse e per questo con stili diversi, a volte in contrasto tra loro.

    Andrea di Pietro della Gondola, chiamato Palladio (nato a Padova e morto a Vicenza), ha profondamente modificato e migliorato l’impianto urbanistico della città. Ha firmato quasi 50 opere sparse in tutto il territorio, creando un paesaggio elegante che fonde stile gotico veneziano e classicismo palladiano ispirato all’architettura romana classica. Dal 1994 Vicenza è stata nominata Città Unesco.

    Villa Almarana "Ai Nani" - Palladio, Vicenza

  • E dal punto di vista naturalistico come siamo messi nel vicentino?

    Beh ci sono, ad esempio, i Colli Berici,  “una formazione particolare nella pianura alluvionale su cui sorge Vicenza, originatisi sul fondo di un antico mare nell'arco di almeno un centinaio di milioni di anni.” Se vi piace il trekking o ancora meglio la bicicletta, vi suggeriamo di scegliere uno dei sentieri o percorsi ciclabili che attraversano i colli fino al Lago di Fimon (Arcugnano), oltre alle bellezze che incontrerete nel tragitto, alla fine troverete questo lago che rappresenta un ecosistema di particolare pregio per ricchezza della biodiversità, è area protetta quindi se andate a visitarla, portate il massimo rispetto ad ogni centimetro di questo piccolo angolo di paradiso.

    Altopiano di Asiago

  • E poi c’è il più conosciuto Altopiano di Asiago, la cui fama (o fame…) è stata diffusa anche grazie alla bontà del formaggio Asiago.

    Qui potrete visitare 7 splendidi comuni: Asiago, Enego, Foza, Gallio, Lusiana Conco, Roana e Rotzo, in quest'ultimo dovete assolutamente assaggiare gli gnocchi con la Patata di Rotzo (una varietà montana dalla buccia violacea o quasi nera) oppure la "polenta considera" fatta con le patate e un soffritto a base di cipolla, strutto e cannella.

    Gnocchi di patate Rotzo

  • Visto che siamo finiti a parlare delle pietanze da portare in tavola, da bravi veneti non possiamo fare a meno di darvi anche qualche consiglio su cosa bere: vino dolce Torcolato, prodotto nelle colline breganzesi da Maculan.
    Si sposa benissimo anche con i nostri dolci!

    Oltre che per il Torcolato, Breganze è famosa nel vicentino anche per i Torresani: sono dei colombi cotti allo spiedo; in stile veneto vi raccontiamo anche una curiosità su questo piatto locale: In tempo di guerra i Torresani venivano catturati utilizzando un mangime a base di chicchi di riso imbevuti nella grappa, una volta mangiato il riso i colombi ubriachi non erano più in grado di volare e quindi venivano catturati facilmente.

    Panettone al Torcolato Maculan - Filippi

  • A proposito di grappa, la più conosciuta è di certo la grappa Nardini, che viene prodotta a Bassano del Grappa... 
    e dove se no?! Qui la tradizione della grappa - non solo Nardini, anche se è la prima e di ottima qualità - ha inizio tra il XIV e il XV secolo con il medico padovano Michele Savonarola, che con il suo libro “De Conficienda Aqua Vitae”, riuscì a tesserne e divulgarne le lodi.

    Bassano del Grappa

  • E poi a Vicenza ci siamo noi, i Filippi: Mamma Maria, Papà Giuliano, Andrea e Lorenzo sempre pronti a prepararvi i dolci per le feste: Panettone e Colomba, queste sono le nostre specialità. Molte delle nostre materie prime provengono dal nostro territorio, ma questo fa parte di un altro racconto, che non tarderemo a pubblicare!

  • Il nostro laboratorio si trova a Zané, annesso c’è anche un piccolo spaccio dove potrete trovare qualche golosa occasione.

    Nel territorio Zanè è famosa anche :) per la sua sagra “Dei bigoli con l’arna”, cioè uno spaghettone grosso all’uovo condito con abbondante sugo d’anatra.

    Nei dintorni vi consigliamo di andare a visitare il Castello di Thiene, una villa veneta di costruzione pre - palladiana ma dotata di altrettanto fascino!

     Alla prossima!

Tree Nation

Scegli un progetto e l'albero